S.A.P. S.p.A  Società Azionaria per la Condotta delle Acque Potabili
titolo SAP Area Istituzionale
Home
Area Istituzionale
Area Azionisti
Area Clienti
Area Stampa
Area Fornitori
La Qualità dell'Acqua
La Cultura dell'Acqua
Contatti e numeri utili
Cerca nel sito
Links
Mappa del sito
Accesso webmail
Area riservata

 

test 3
pippo6
test1
test2
pippo3
test
trattativa 01
test2
test4
test3
test3
test1
pro1
CEOVA9E
CEP536
CEP8B1
LIG0D1
cep536
test1
tes100
cla100
CEP536
CEOVA9E
NOPFBE
CEOVF0F
PRALORMOP2
SANTENA+11+12
SUP667
SOV23D
SOV1BC
NOPFBE
NOP978
NOE1DF
NOEEE0
NOEBE6
NOE3FA
NOE990
Cookie law

Cenni storici

Stampa

ACQUE POTABILI


La Società azionaria per la condotta di Acque Potabili (SAP) è stata costituita il 20 Luglio 1852 con la missione di distribuire l’acqua potabile nella città di Torino, attività successivamente estesa anche alle zone limitrofe attraverso la costruzione, nel 1924 dell’acquedotto della Favorita a Ciriè (TO) e della partecipazione alla fondazione dell’Acquedotto del Monferrato nel 1930.

Nel 1941 il controllo di SAP è passato dalla Sade S.p.A. all’Italgas.

Nel 1960, in seguito ad una lunga vertenza con il Comune di Torino, gli impianti di SAP costituenti l’acquedotto torinese sono stati riscattati dal Comune stesso. Inizia in quest’epoca la scalata di SAP a livello nazionale che, nel 1965, viene inoltre quotata alla Borsa Valori di Milano (all’epoca era già quotata presso le Borse di Torino e Roma).

Nel 1989 Compagnie Générale des Eaux entra nel capitale azionario divenendo il secondo azionista di SAP.

Nel corso degli Anni Novanta SAP incorpora la controllata Acquedotto di Domodossola e, nel 1998, partecipa alla costituzione, con una quota pari al 16,0% del capitale, della Società Canavesana Acque, società attiva nella distribuzione acquedottistica nell’area canavesana.

Tra il 1999 ed il 2001 Acea entra nel capitale di SAP. Nel dicembre 2001 inoltre SAP acquisisce da Italgas S.p.A. il ramo d’azienda settore idrico, rafforzando quindi la sua presenza a livello nazionale con ulteriori 50 concessioni relative al servizio di distribuzione dell’acqua potabile, 6 concessioni relative al servizio di depurazione e 5 concessioni relative al servizio di fognatura.

Nel marzo 2005 la Società Nuova SAP p.A. perfeziona l’acquisto da Italgas S.p.A. del pacchetto di maggioranza di SAP pari al 67,05%; l’operazione rientra nell’accordo di partnership fra la SMA Torino e l’AMGA di Genova, che si propone di dar vita al primo polo leader nella gestione dei servizi idrici integrati nel Nord Italia e terzo in tutto il Paese. Nel giugno 2005 Compagnie Générale des Eaux esce dal capitale sociale di SAP che risulta quindi in capo a Nuova SAP S.p.A. per il 97,38%.



ACQUEDOTTO MONFERRATO


Il Regio Decreto Legge 28.8.1930, n°1345 e il relativo regolamento di attuazione approvato con Decreto Ministeriale 27.10.1930 hanno previsto la costituzione obbligatoria di un consorzio tra diversi Comuni del Monferrato, denominato Consorzio per l’acquedotto del Monferrato ed hanno attribuito al Consorzio il compito di dare in concessione alla Società Anonima per il Monferrato, l’Acquedotto Monferrato, per la durata di 60 anni, la costruzione e l’esercizio dell’acquedotto nel territorio dei comuni consorziati.

Sulla base della concessione la società ha costruito l’acquedotto e ha gestito il servizio di distribuzione dell’acqua nel territorio dei Comuni del Consorzio fino al 31.12.2002, data in cui l’acquedotto è stato riconsegnato al Consorzio.



 
spacer
Ricerca veloce
La qualità dell'acqua
Dati analitici secondo semestre 2014 per i Comuni gestiti da Acque Potabili
Glossario
Download
In evidenza

 

 

 
Titolo SAP